La mano invisibile, un inventore e… lo Stato

Riflessioni di Felice Marchese   La "mano invisibile" è un'espressione sintetica che sta a indicare la legge della domanda e dell'offerta. Essa spiega come l'azione contrastante di due fattori vada a beneficio della società nel suo complesso. Il concetto è semplice e suona così: non c'è niente di male nel fatto che ognuno agisca per il proprio tornaconto. Nel libero mercato la forza combinata di coloro che lottano per il proprio interesse personale va a vantaggio della società nel suo complesso, e finisce per arricchire tutti. Smith ha usato questa espressione nel libro "La ricchezza delle nazioni"(1776). Adam_Smith_Picture.   Un importante passaggio di Smith:
L'individuo non intende in genere perseguire l'interesse pubblico, né è consapevole della misura in cui lo sta perseguendo.. quando dirige la sua attività in modo tale che il suo profitto sia il massimo possibile, egli mira solo al suo proprio guadagno ed è guidato da una mano invisibile... Io non ho mai saputo che sia stato fatto molto bene da coloro che affermano di commerciare per il bene pubblico.
  Questa idea aiuta a capire perché l'esistenza di liberi mercati sia stata così importante per lo sviluppo delle moderne società complesse. Prendiamo un inventore, Thomas, che ha avuto l'idea di un nuovo tipo di lampadina-più efficiente, duratura e luminosa delle altre. Lo ha fatto nel proprio interesse, nella speranza di diventare ricco, e forse famoso. Indirettamente questa sua iniziativa gioverà alla società nel suo complesso, creando posti di lavoro per coloro che produrranno le lampadine e migliorando la vita di coloro che l'acquisteranno. Se non ci fosse stata la domanda di lampadine, nessuno avrebbe pagato Thomas per esse, e la mano invisibile l'avrebbe invece stroncato per aver commesso un simile errore. Purtroppo il problema dell'ente pubblico è in vigore da sempre. Nasce quando sono stati affidati posti e regalati incarichi a persone non competenti in materia. Il vero problema delle pubbliche amministrazioni ha contribuito alla rovina dei mercati nazionali e internazionali per il loro troppo egoismo di non produrre per assenza di stimoli. Molte SPA guidate dallo Stato per anni hanno subito grandi perdite dove i costi sostenuti superavano i ricavi conseguiti, proprio perché lo stipendio da super manager era sempre assicurato. Così di conseguenza è nato il Signor Debito Pubblico che grazie a questi signori è considerata una persona onnipotente capace di distruggere economie intere senza aprire bocca!