Il Business Model Canvas

Dopo aver dedicato un paio di slide sul concetto e alcuni esempi pratici, scendiamo un po' più a fondo, nei dettagli, alla scoperta di un tool strategico ormai fondamentale, il Business Model Canvas. Potrebbe esser definito ( e mi vien da definirlo così, sebbene sia improprio, non corretto!) come il Business Plan in una sola pagina, magari su un bel cartellone spazioso. E' la premessa, visual, grafica e testuale allo stesso tempo, del ben più corposo e dettagliato Business Plan. plan222                 Il Business Model Canvas è stato inizialmente proposto da Alexander Osterwalder e poi sviluppato dallo stesso Osterwalder, da Yves Pigneur e da Alan Smith insieme ad una community di 470 esperti in 45 paesi del mondo: questo ha portato alla pubblicazione del libro Business Model Generation (in Italia "Creare modelli di business", Edizioni FAG), oggi un best seller mondiale tradotto in 26 lingue.  In due parole, per spiegarlo a tua nonna, il Business Model Canvas è un modello che spiega come un'azienda crea, distribuisce e acquista valore. Il framework è costituito da 9 blocchi, elementi base di ogni azienda:
  1. Customers Segment: i segmenti di clienti ai quali essa si rivolge (A CHI VENDO?);
  2. Value Proposition: la proposta di valore contenente i prodotti / servizi che l’azienda vuole offrire (COSA OFFRO?);
  3. Channels: i canali di distribuzione e contatto con i clienti (COME?);
  4. Customer Relationships: le relazioni che si instaurano con i clienti;
  5. Revenue Streams: il flusso di incassi generato dalla vendita dei prodotti / servizi (per dirla in francese, COME FACCIO SOLDI?);
  6. Key Resources: le risorse chiave necessarie per produrre il valore da offrire al cliente, risorse fisiche, intellettuali, umane, finanziarie;
  7. Key Activities: le attività chiave che servono per rendere funzionante il modello di business aziendale;
  8. Key Partnerships : i partner chiave con cui l'impresa dovrà stringere alleanze e concludere accordi strategici;
  9. Cost Structure: i costi di struttura che l'azienda dovrà sostenere;
canvasssQual è l'efficacia di tale modello? E perché è davvero innovativo? Esso è costruito sulla logica del visual thinking: consente di mostrare e condividere concetti complessi in modo semplice, attraverso un linguaggio diretto, comprensibile a Tokyo come a Istanbul, universale. E inoltre: - aiuta a trasformare un'idea in un progetto da realizzare, implementare, modificare... - è strumento di analisi strategica... - stimola il lavoro di gruppo, la condivisione, la compartecipazione e la collaborazione nel team... - è un modello innovativo, moderno ed efficace ai massimi livelli, creato da Alexander Osterwalder insieme ad altri 470 consulenti internazionali... - è stato testato, verificato e applicato con successo da aziende innovative di tutto il mondo e di ogni dimensione: tra le più conosciute ci sono Ericsson, Coca-Cola, Capgemini, Deloitte... - è attualmente insegnato in Master e Centri di formazione ed eccellenza nazionali ed internazionali, come ad esempio Stanford e Berkeley University...E qui a Caserta lo si impara, un tassello alla volta, nei 12 moduli dell'Academy di 012Factory!   Per chi volesse scaricare un estratto della versione italiana del manuale di Osterwalder: http://www.crearemodellidibusiness.it/pdf/Estratto_ModelliBusiness_gratuito.pdf